fbpx

Domande frequenti sulla pressione della caldaia

aumentare-la-pressione-della-caldaia

Quando si parla di caldaia, i dubbi sono sempre molti. Un suo malfunzionamento può causare molti disagi, soprattutto nel periodo freddo dell’anno, e un intervento risolutivo fai-da-te (o comunque) urgente è prezioso. Cerchiamo, dunque, di chiarire i principali e più frequenti dubbi sul malfunzionamento della caldaia legato alla pressione.

Pressione caldaia troppo alta, cosa succede?

Una pressione troppo alta può danneggiare la caldaia. In alcuni casi, questo elettrodomestico presenta delle valvole di scarico dell’acqua per evitare il danneggiamento della camera di espansione o dell’impianto.

Pressione caldaia troppo bassa, cosa succede?

Il rischio è limitato: la caldaia non si accende o va in blocco.

Se aprendo il rubinetto di carico non aumenta la pressione?

Potrebbe trattarsi di un guasto alla caldaia ed è consigliabile contattare un tecnico specializzato.

Se la pressione della caldaia scende a zero?

La problematica potrebbe essere legata a un’ostruzione nell’impianto (calcare) o un malfunzionamento nella valvola di carico. Nel caso dell’occlusione totale o del guasto della valvola di carico, avvicinando l’orecchio durante l’apertura del rubinetto, non si sentirà alcun rumore di flusso. Nel caso in cui il rumore del flusso si sentisse, ma comunque la pressione rimanesse a zero, potrebbe esserci una perdita nell’impianto o un guasto all’elettrodomestico.

Regolare la pressione della caldaia risulta impossibile e si consiglia di chiamare un tecnico specializzato.

ACQUISTA IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE CALDAIA